Top 10 degli investimenti più importanti negli eSports del 2019

Martedì si è concluso il 2019 , e con esso un anno in cui sono stati registrati 1,95 miliardi di dollari di investimenti negli eSports. Se da un lato si tratta di un calo rispetto all’anno precedente in cui è stata registrata una somma record di 4,52 miliardi di dollari, dall’altro 1,9 miliardi di tale somma sono attribuiti agli investimenti dichiarati effettuati da Tencent Holdings nel corso del 2018. La società ha investito solo 40 milioni di dollari in transazioni di eSports rivelati nel corso del 2019.

Nel mese di luglio si è registrato la più alta somma di investimenti del 2019, pari a 557 milioni di dollari. Inoltre, nel periodo da settembre a novembre, gli investimenti negli eSports hanno superato i 200 milioni di dollari al mese. Per i mesi rimanenti è stata registrata una somma compresa tra i 40 milioni di dollari e i 100 milioni di dollari al mese. In questo articolo, abbiamo stilato la top 10 degli investimenti negli eSports per importi di transazione comunicati.

#10 100 Thieves raccoglie fondi per $35 milioni

100 Thieves logo

L’organizzazione di eSports 100 Thieves si è assicurata un round di finanziamento da 35 milioni di dollari guidato dalla società di investimenti Artist Capital Management, con il suo direttore degli investimenti Josh Dienstag che si è unito al consiglio di amministrazione di 100 Thieves. Un altro partecipante al round è stata Aglaé Ventures, la cui società madre Groupe Arnault è l’azionista di controllo di Louis Vuitton Moet Hennessy (LVMH).

A seguito dell’investimento, 100 Thieves ha annunciato l’intenzione di creare una sede centrale a Los Angeles di 15.000 metri quadrati e una struttura di formazione, che comprenderà stazioni di streaming e capacità di produzione di contenuti, oltre a un laboratorio di design di abbigliamento. La struttura comprenderà anche una vetrina per la vendita al dettaglio di 100 Thieves-branded lifestyle clothing a marchio 100 Thieves.

#9 Tencent acquisisce una quota di controllo della Supercell

Tencent-Supercell

La multinazionale cinese Tencent ha acquisito una partecipazione di maggioranza in un consorzio che a sua volta detiene una quota di maggioranza dello sviluppatore mobile finlandese Supercell. La società ha acquisito altre 44.000 azioni del consorzio chiamato Halti attraverso un’obbligazione convertibile da 40 milioni di dollari, aumentando così la sua partecipazione dal 50% al 51,2%. Il consorzio è stato fondato nel giugno 2016 come Société Anonyme lussemburghese unicamente per acquisire Supercell, e detiene indirettamente una partecipazione dell’81,4% dello sviluppatore. Il consorzio è ora una controllato di Tencent.

#8 Comcast e SK Telecom lanciano la Joint Venture: T1 Entertainment

T1 Entertainment

La società statunitense di sport e intrattenimento Comcast Spectacor e la società di telecomunicazioni coreana SK Telecom hanno lanciato una joint venture negli eSports, T1 Entertainment & Sports (T1). La società ha lanciato diverse squadre di eSports con sede in Corea del Sud e negli Stati Uniti, tra cui la SKT T1, tre volte campione del mondo di League of Legends. La joint venture sarà posseduta per il 54% da SK Telecom, per il 34% da Comcast e per il resto da Highland Capital, gli ultimi due per investire 41 milioni di dollari in contanti nel business.

#7 Gen.G ha raccolto 46 milioni di dollari dagli investitori, fra cui Will Smith

Gen.G eSports

L’organizzazione di eSports Gen.G ha raccolto 46 milioni di dollari dagli investitori, tra cui diversi importanti fondi della Silicon Valley e individui di alto profilo come il proprietario della minoranza degli LA Clippers, Dennis Wong, e l’attore Will Smith. Il team ha dichiarato che utilizzerà i fondi per lanciare un programma di accademia giovanile, aprire una sede centrale a Los Angeles quest’estate ed espandersi ulteriormente in nuovi giochi e regioni. La Gen.G possiede la franchigia della Overwatch League Seoul Dynasty e compete con il suo marchio principale in League of Legends Champions Korea (LCK).

#6 PlayVS completa il terzo round di finanziamenti per $50 milioni

PlayVS-New Enterprise Associates

La startup di software PlayVS, che sta costruendo una piattaforma per esperienze competitive di eSports focalizzata sulle scuole superiori, ha raccolto un $50 milioni al terzo round guidato da un investitore di ritorno, New Enterprise Associates, con la partecipazione di Battery Ventures, Dick Costolo e Adam Bain di 01 Advisors, Michael Zeisser, Sapphire Sport, Dennis Phelps di Institutional Venture Partners, e Michael Ovitz, co-fondatore di Creative Artists Agency. L’investimento porta il finanziamento totale della società a 96 milioni di dollari.

#5 Vindex lanciato con un finanziamento iniziale di 60 milioni di dollari

Vindex

Vindex ha lanciato con un finanziamento iniziale di 60 milioni di dollari per costruire una piattaforma globale di infrastrutture per gli eSports.

Il fondo è stato creato dai veterani dell’industria degli eSports, Mike Sepso e Sundance DiGiovanni, co-fondatori della Major League Gaming (MLG), oltre che da Bryan Binder e Jason Garmise, imprenditori fintech e investitori privati. Il primo round di finanziamento da 60 milioni di dollari è stato sostenuto da investitori della sfera degli hedge fund e del private equity.

Inoltre, la società ha reso pubblica l’acquisizione di Next Generation Esports (NGE) e il lancio di Esports Engine (entrambe le società in operazioni di eSports, produzione e tecnologia).

#4 Hiro Capital ha stanziato un fondo di 110 milioni di dollari per i giochi, gli Esports e gli sport digitali

Hiro Capital

Hiro Capital ha lanciato un fondo di venture capital di 100 milioni di euro (110 milioni di dollari) per sostenere gli innovatori dell’Unione Europea (UE) e del Regno Unito (UK) nei giochi, negli eSports e nell’ecosistema dello sport digitale.

Il fondo investirà generalmente nella fase post-seed. Hiro Capital è guidata da un team di fondatori imprenditoriali composto da dieci veterani del settore tra cui Luke Alvarez (managing partner), ex CEO e Presidente di Inspired Entertainment, nonché co-fondatore non esecutivo di The Cloud Network; Ian Livingstone (partner), co-fondatore di Games Workshop ed ex presidente di Eidos; l’editore di Tomb Raider; Cherry Freeman (partner); Simon Cornwell (non-executive investment director); Thomas Martens (DACH & sports venture director); e Alistair Hopkins (technology venture director).

#3 RedBird Capital investe 125 milioni di dollari per creare OneTeam

Redbird-MLBPA-NFLPA

La National Football League Players Association (NFLPA), la Major League Baseball Players Association (MLBPA) e la RedBird Capital Partners hanno lanciato OneTeam Partners, una società per aiutare gli atleti a massimizzare il valore del loro nome e della loro immagine.

RedBird Capital ha effettuato un investimento di 125 milioni di dollari e deterrà una quota di circa il 40% delle quote. Inoltre, l’azienda contribuirà con competenze finanziarie e operative. La NFLPA e MLBPA possiedono l’altra quota di circa il 60% e contribuiranno con i diritti esclusivi del gruppo, la competenza operativa e il personale. OneTeam è anche in trattative con altri sindacati di giocatori statunitensi e potrebbe eventualmente espandersi a livello internazionale.

#2 100 Thieves Investor crea il fondo da $100 milioni di dollari, Artist Esports Edge Fund

Artist Esports Edge Fund

La società di gestione degli investimenti Artist Capital Management LLC ha raccolto 100 milioni di dollari per creare il suo primo fondo, l’Artist Esports Edge Fund. Con l’Esports Edge Fund, la società cerca di fornire agli investitori istituzionali un’esposizione alle aziende di eSports.

Gli attuali investimenti dell’Artist Esports Edge Fund comprendono 100 Thieves, un marchio di lifestyle con sede a Los Angeles e un’organizzazione di eSports; Washington Esports Ventures, proprietario della squadra di Washington Justice nella Overwatch League; oltre a chat e applicazioni di visualizzazione non rivelate nell’ecosistema.

Con una durata del capitale di dieci anni, l’Esports Edge Fund ha la possibilità di collaborare a lungo termine con le aziende di eSports. Nel luglio 2019, l’Esports Edge Fund ha portato $35 milioni a 100 Thieves, e Josh Dienstag, chief investment officer di Artist Capital, è entrato a far parte del consiglio di amministrazione di 100 Thieves (vedere #10).

Oltre ai fondi destinati all’Esports Edge Fund, l’azienda ha anche raccolto 35 milioni di dollari di capitale incrementale dai suoi soci accomandatari non dichiarati in veicoli di coinvestimento separati. Questi fondi sono stati tutti impiegati nel 2019 per sostenere ulteriormente le società del portafoglio dell’Esports Edge Fund.

#1 La piattaforma cinese di live-streaming DouYu è stata pubblicata sul Nasdaq

DouYu

A luglio, il servizio cinese di live-streaming DouYu è diventato pubblico, e ha raccolto 517 milioni di dollari nell’offerta sul mercato azionario del Nasdaq. DouYu ha venduto 67,39 milioni di azioni di deposito americane a 11,50 dollari ciascuna, con l’offerta pubblica iniziale (IPO) che valuta la società a quasi 4 miliardi di dollari, comprese le azioni riservate emesse ai dipendenti come compenso. In totale, l’IPO ha raccolto 775 milioni di dollari, di cui un terzo proveniente da azioni vendute dagli investitori esistenti.

DouYu notifica che la società ha pianificato di utilizzare il 35% dei proventi della sua IPO per espandere il suo portafoglio di contenuti (incluso il contenuto degli eSports); il 30% per la ricerca, lo sviluppo e la tecnologia, il 15% per il marketing; e il 20% per il capitale circolante e i potenziali investimenti e acquisizioni.

La multinazionale cinese Tencent Holdings, che ha investito 632 milioni di dollari nella società nel marzo 2018, rimane il singolo maggiore azionista di DouYu con una quota del 37,4%.

Citazione d’onore:

Immortals Gaming Club

Mentre l’importo della transazione di questa acquisizione non è stato reso noto, l’acquisizione di OpTic Gaming e della società madre di Houston Outlaws Infinite Esports & Entertainment da parte di Immortals Gaming Club è una delle più grandi acquisizioni di organizzazioni di eSports fino ad oggi. La squadra di OpTic League of Legends Championship Series (LCS) cambierà il marchio come Immortals nel 2020. Immortals Gaming Club ha venduto gli Houston Outlaws a Beasley Media Group, in quanto già proprietario del franchise OWL Los Angeles Valiant.

Un’altra importante acquisizione avvenuta nel 2020 è stata l’acquisizione dello sviluppatore della Rocket League Psyonix Studios da parte di Epic Games, la società che controlla Fortnite. In una dichiarazione sul sito web della Rocket League, Psyonix ha dichiarato che la Rocket League sarà alla fine aggiunta al negozio di Epic Games lanciato di recente.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Lascia un commento